La felicità – Fabrizio Moro

Stamani, avendo poco di interessante da fare se non ritoccare qualche articolo da pubblicare nei prossimi giorni, ho passato un po’ di tempo a cercare della musica su YouTube, e così, senza assolutamente volerlo 😇, sono incappata in un nuovo video di Fabrizio Moro. Eh, sta diventando un’ossessione per me questo cantante, me ne rendo conto, tuttavia mi è piaciuta così tanto questa performance, sia per le riprese mozzafiato che per la forma del contenuto (le donne, in particolare, coglieranno al volo l’ironia dell’allusione 😉), che ho deciso di proporvela… A un certo punto vi capiterà di scorgere, sullo sfondo, la bellissima città di Matera con i suoi caratteristici Sassi, che dagli anni ‘90 sono diventati patrimonio dell’umanità nella lista dell’UNESCO. Uno spettacolo emozionante, sia per gli occhi che per l’anima. Come anche il tuffo finale, da interpretare (a mio parere) in senso catartico, liberatorio.

Buon fine settimana a tutti.

PS – Qualcuno ha detto, non ricordo chi, che il fine settimana ha senso solo se lo passi ad esplorare il mondo o a fare l’amore. Ma credo mantenga una sua dignità anche se trascorso nell’ozio o in attività completamente inutili.

Pubblicità

22 pensieri su “La felicità – Fabrizio Moro

    1. Ahahah!! Insomma, abbiamo anche noi il diritto, ogni tanto, di lustrarci gli occhi con qualcosa di accattivante. Difficile comunque raggiungere la par condicio in questo campo, visto che l’offerta per i maschietti supera ogni possibile immaginazione.

      Piace a 2 people

      1. La verità (lo dico in modo scherzoso) è che per noi donne non è così difficile ottenere dei risultati effettivi nel gioco della seduzione, mentre voi uomini dovete il più delle volte consolarvi con un’offerta di surrogati che non ha eguali 😘😘

        Piace a 1 persona

      2. Togli pure quell’inserto cautelativo tra le due parentesi, e sostituiscilo senz’altro con un: lo dico molto seriamente!
        Maliziosa, e aggiungo: sarà esperienza di vita la tua o è a leggere i libri che si imparano tante cose?
        Puoi rifiutarti di rispondere in assenza del tuo avvocato.

        Piace a 1 persona

      3. L’avvocato è già ridotto ai minimi termini, mi tocca rimpiazzarlo. Però ti rispondo di sì, che parlo per esperienza personale (macché macché, non stare a credermi, è tutta roba imparata dai romanzi, che rispecchiano la vita vera)

        Piace a 1 persona

  1. Leggendo il poscritto, ho pensato che in fondo nessun’attività è mai del tutto inutile, nemmeno l’ozio. Mi tornano in mente i Romani antichi, per i quali si chiamava “otium” il tempo dedicato a sé e allo spirito – altro che buttato! – e per indicare il tempo in cui si lavorava dovevano usare un’espressione nata come negazione di quella, mi verrebbe da dire senza una dignità propria: “negotium”, letteralmente “non-ozio”. La genetica spiega i costumi presenti, direi volendo far satira; ma invece penso che sia un’impostazione mentale da non snobbare: è più importante il tempo dedicato a un’attività dell’anima, degna degli esseri umani – non a caso si chiamano materie umanistiche. Un dovere del legislatore sarebbe proprio garantire il famoso diritto al risposo, quello che permette all’umano di ricaricarsi. Anche di vedersi i video con Fabrizio Moro, care signore connesse 😉

    Piace a 3 people

    1. Vedi, l’ho sempre sospettato che l’ozio fosse da sempre un diritto sacro per l’uomo. Purtroppo abbiamo perso la saggezza degli antichi lungo la strada. Parli di signore connesse? Con mia grande meraviglia, non ho ancora raccolto una sola reazione da parte della suddetta categoria 😭😄

      Piace a 1 persona

    1. Certo è difficile ritagliarsi degli spazi d’ozio creativo nelle giornate d’oggigiorno, sempre così frenetiche e ricolme d’impegni. A volte me lo impongo il rilassamento, almeno nel weekend, piuttosto rinuncio a un invito, a una gita organizzata, a un’uscita con gli amici. Cerco di passare la giornata così come viene, senza programmazioni di sorta, in dolce e cullante relax, ma non sempre è facile, perché comunque capita di avere accanto persone che hanno esigenze del tutto diverse, e quindi bisogna rendersi disponibili anche al patteggiamento 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...