Un angelo dalla voce roca

Asaf_Avidan

Questa volta non ho un libro ma una musica nella mente. Quella folk blues rock del cantautore e musicista israeliano Asaf Avidan, divenuto ancora più noto qui in Italia dopo la performance sanremese dell’anno scorso, che gli ha fatto riscuotere una lunghissima standing ovation da parte del pubblico. La sua è una voce veramente strana e originale, eclettica, indefinibile, con un misto tra acuto, rauco e dolente, oltretutto dotata di un’estensione impressionante. Su You Tube si trovano diversi video delle sue canzoni, da quelle più vecchie, quando ancora cantava con il gruppo dei The Mojos, a quelle più recenti da solista (incluse nell’album Different Pulses). Nel 2012 ha sbancato le classifiche di tutta Europa grazie al remix di un suo vecchio pezzo, The Reckoning Son, trasformato dal dj tedesco Wankelmut nella hit One Day. Ma se questo all’epoca diventò un vero e proprio tormentone, forse ancora oggi ricordato da molti con insofferenza, vale invece la pena ascoltare il brano nella sua versione originale, quella non remixata, che offre la possibilità di gustare a fondo la voce rauca e graffiante di questa forza della natura. Una voce che è stata paragonata più volte a quella di Janis Joplin, Robert Plant e Jeff Buckley, ma che in realtà è assolutamente unica per vocalità e stile. Può piacere o non piacere, non credo esistano vie di mezzo, ma quando canta Avidan ci mette l’anima nella musica, ci scarica dentro ogni più piccola emozione… e questo si percepisce immediatamente. Per di più suona la chitarra, il pianoforte e l’armonica a bocca, e scrive lui stesso i testi delle canzoni.




Pubblicità

7 pensieri su “Un angelo dalla voce roca

  1. Rieccomi, Alessandra!!!
    Interessante, questa tuo consiglio. Non conosco questo artista israeliano, e poi, ehm… Sanremo non lo guardo mai… oddio, in verità è la TV in generale che guardo pochisssssssssssssssimo, anche perché la musica che a me piace ben difficilmente passa sui media generalisti, radio o televisivi…
    Appena la smettono di rompere, qui in ufficio, gli do un ascolto! 🙂

    "Mi piace"

    1. Ciao Luca, non credo che Asaf Avidan sia un tipo da televisione, a Sanremo era solo di passaggio come ospite, anche se ha lasciato il segno 😉 … del resto compone una musica molto particolare, a mio parere di nicchia, che si discosta dal can can di quella commerciale. Il remix di quella sua bellissima canzone, pur avendola purtroppo stravolta, ha comunque contribuito a tirarlo fuori dall’ombra, ma lui continua ancora oggi a fare la sua musica come gli pare e piace, non mi sembra un tipo che segue le tendenze del momento… Quando hai tempo e voglia prova ad ascoltarlo, poi mi saprai dire 😉

      "Mi piace"

  2. Ely

    Mi è piaciuto questo intermezzo musicale.. non conoscevo questo cantante, mai sentito né alla radio né in televisione. Forse è più conosciuto all’estero? A metà del secondo video mi ha divertita e impressionata, ha una voce così strana, fuori dall’usuale.. 🙂 strana però bella.

    "Mi piace"

  3. Sono stata tante volte al Festival di Sanremo. Quella è stata l’unica che ho pianto. è bravissimo non solo tecnicamente: la sua voce trasuda energia, ti arriva dentro… peccato che qualcuno abbia cercato di commercializzarlo. Il video di “one day” travisa completamente il significato della canzone

    Piace a 1 persona

  4. Pingback: The Labyrinth Song | LIBRI NELLA MENTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...